Cotton cake
mouse 41 · person cloud · link
Last update
2019-07-16
2019
07-16
«Japanese cotton cake o Cheesecake giapponese.
Torta magica che si scioglie in bocca!»
Cover original

Strumenti:

  • 1x stampo a cerniera da 20cm
  • 1x teglia per contenere lo stampo

Versione classica

Ingredienti:

  • 30gr di burro
  • 60ml di latte
  • 180gr di formaggio spalmabile
  • un pizzico di sale
  • scorza di un limone grattugiata
  • 110gr di zucchero
  • 40gr di farina 00
  • 20gr di amido di mais
  • 5gr di lievito
  • 3x uova
  • 10ml di succo di limone

Procedimento:

  1. Foderare lo stampo: dentro carta forno e fuori carta stagnola (per isolarlo dall'acqua del bagno maria).
  2. Sciogliere il burro e lasciarlo raffreddare.
  3. Preparare il composto:
    1. Primo:
      • Frustare latte, formaggio, sale, scorza di limone.
      • Incorporare tuorli e burro.
      • Incorporare farina, amido e lievito.
      • Posizionare lo stampo dentro teglia più grande riempita a metà con acqua calda.
    2. Secondo:
      • Montare gli albumi col succo di limone triplicando il volume.
      • Incorporare lentamente lo zucchero.
    3. Unire i due composti con movimenti circolari dall'alto verso il basso.
  4. Cottura:
    1. Riempire con acqua metà teglia.
    2. Versare il composto nello stampo ed inserirlo nella teglia.
    3. Infornare (statico) per 60-70 minuti a 150°.
    4. Lasciar raffreddare nel forno spento e leggermente aperto.

Versione rapida

Ingredienti:

  • 120gr di cioccolato bianco
  • 120gr di formaggio spalmabile
  • 3x uova

Procedimento:

  1. Foderare lo stampo: dentro carta forno e fuori carta stagnola (per isolarlo dall'acqua del bagno maria).
  2. Sciogliere il cioccolato, incorporare formaggio e tuorli
  3. Montare a neve gli albumi ed incorporarli al composto
  4. Cottura:
    1. Riempire con acqua metà teglia.
    2. Versare il composto nello stampo ed inserirlo nella teglia.
    3. Infornare (statico) per 15 minuti a 170° e poi altri 15 minuti a 160°.
    4. Lasciar raffreddare nel forno spento e aperto.

Fonte: lacucinaitaliana.it