Sfida plank per 30 giorni attachment
mouse 350 · person cloud · link
Last update
2017-09-15
2017
09-15
« — »
Cover original

Rimani fermo in questa posizione per 5 minuti e tutti i muscoli del tuo corpo saranno allenati avevamo approfondito e spiegato gli incredibili benefici di questo esercizio e di come il plank migliori non solo la tua forma fisica, ma anche la tua salute.

Questo è uno degli esercizi più importanti per rafforzare e migliorare la parte centrale del corpo, in particolare l'addome. Con il plank infatti si scioglie il grasso addominale, si rinforzano i muscoli anteriori e posteriori della schiena, la parte superiore del corpo, i glutei, le gambe e le mani.

Questa sfida è realizzata con un graduale aumento di tempo nell'arco di 4 settimane in modo da allenare il tuo corpo e permettergli di abituarsi all'esercizio.

Si inizia con un tempo di 20 secondi e l'obiettivo finale è quello di mantenere il plank per 4 minuti. In queste 4 settimane noterai giorno dopo giorno un incredibile miglioramento a livello muscolare e di resistenza fisica, e sarai pronto ad affrontare nuove sfide.

La parte superiore del tuo corpo deve mantenere una linea retta quando mantieni l'appoggio sui gomiti e sulle dita dei piedi. Nel mantenere la linea retta, esegui dei respiri profondi contraendo l'addome e i glutei. Cerca di bilanciare il peso del tuo corpo sulle gambe e sui gomiti, in modo da non perdere l'equilibrio. Dopo aver raggiunto la posizione corretta, non ti resta che allenarti giorno dopo giorno ed andare oltre le tue aspettative in questa sfida di 28 giorni.

Giorno Tempo
1 20 secondi
2 20 secondi
3 30 secondi
4 30 secondi
5 40 secondi
6 riposo
7 45 secondi
8 45 secondi
9 60 secondi
10 60 secondi
11 60 secondi
12 90 secondi
13 riposo
14 90 secondi
15 90 secondi
16 120 secondi
17 120 secondi
18 150 secondi
19 riposo
20 150 secondi
21 150 secondi
22 180 secondi
23 180 secondi
24 210 secondi
25 riposo
26 210 secondi
27 240 secondi
28 mantieni il più possibile


Nei primi 20 secondi vedrai che sarà molto difficile riuscire a mantenere la posizione, ma tieni duro!


Fonte: iMigliori, FB workout italia